img_3259

PIACEVOLI SCOPERTE

15 dicembre 2016 , In: eventi , With: No Comments
1

Uscita per fare quattro passi, sul litorale romano, e in cerca di colazioni abbondanti, mi sono ritrovata davanti a un banco pieno di bigiotteria vintage.Un sogno, per me,dal sapore Americano!

Dove collane, orecchini, spille, anelli, bracciali mi riempivano gli occhi. Un banco pieno di delizie firmate da grandi designer quali: Trifari, Coro, Eisenberg, De Rosa, ecc…

img_3259

Un viaggio alla scoperta del Costume Jewelry, e tutto sotto i miei occhi ….. Tutto davanti a me!

Il Costume Jewelry fu un fenomeno culturale nato tra il 1929 – 1930 negli Stati Uniti.In quegli anni, la crisi portò alla riduzione dei beni di lusso, incentivando la sperimentazione di materiali “non preziosi” quale unica via per la sopravvivenza dei gioielli. Fu un periodo di grande ricerca dove vennero messe a punto nuove tecniche. I designer dell’epoca svilupparono grandi capacità creative utilizzando materiali dai costi contenuti: la gomma vulcanizzata, gli strass, la celluloide, la bachelite, il plexiglass, l’acrilico, ecc ….

Ne vennero fuori gioielli bellissimi, vistosi e poco costosi che furono utilizzati dagli studi cinematografici di Hollywood nel tentativo di ridurre i costi di produzione e che divennero protagonisti della stagione d’oro del cinema americano. Furono indossati non solo dalle dive del cinema ma anche dalle first lady, che iniziarono ad esibirli nelle occasioni pubbliche.

Oggetti unici, adatti a tutte le occasioni e simboli di cambiamenti sociali a rappresentare i tempi difficili.

Quindi come non desiderarli? Anch’io volevo averne uno!

Dovevo trovarne uno adatto a me, che mi rappresentasse, che raccontasse una storia e che fosse pronto a viverne un’altra; che potessi mettere a piacimento in tutte le occasioni e che fosse in grado di suscitare emozioni.

Scegliere non era semplice ma ….. ovviamente lo trovai!

Scelsi un paio di orecchini Coro.

img_3402ok

Che ne pensate? Vi piacciono?!

Coro è un marchio Newyorkese. L’impresa, fu fondata da E.Cohn nel 1902 e nel 1904 C.Rosenberger entrò nella società. Che dal 1911 gestì completamente da solo a causa della scomparsa di E.Cohn portandola al successo con il nome di Coro. Il giro di affari del marchio crebbe in pochi anni e i gioielli iniziarono a essere distribuiti in tutti gli Stati Uniti. Nel 1933 Coro apre la sua prima fabbrica a Londra e dal 1948 inizia la distribuzione dei gioielli in Europa con il nome di “Corocraft”.

img_3403ok

Ma l’argomento di oggetti accessibili a tutti, anche se qui si parla di gioielli, non vi ricorda qualcosa?

Non è quello che oggi sta succedendo, ad ampio raggio, anche nel mondo del design?!

I periodi di crisi non sono forse considerabili grandi fucine creative? Beh credo proprio di sì e la storia può testimoniarlo in più campi e in diversi settori.

 

Quel banco potrete trovarlo il 18 Dicembre al mercato in via delle Baleniere. Io non lo conosco direttamente quindi, non so quali saranno gli altri espositori.Ma, se siete delle vintage addiction o semplicemente amanti della bigiotteria, andate a vederlo!Potreste trovare regali originali e fascinosi! 😉

TI POTREBBE INTERESSARE
12 maggio 2017

SUMMER IS PINK

Interiors, Lifestyle
READ ARTICLE
1 febbraio 2017

More Energy More Positive

Interiors
READ ARTICLE
31 maggio 2016

PRIMI PASSI

My Works
READ ARTICLE
There are no comments yet. Be the first to comment.

LASCIA UN COMMENTO

Alessandra Lino

Architect blogger curious & ironic girl lover of photography

if you want to collaborate with me write on: creativaseriale@gmail.com www.creativaseriale.com

Collaborazioni

Seguimi anche su TAHTSALLTRENDS.

Calendario

giugno: 2020
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930